MOZIONE dei sottoscritti consiglieri in merito ad una più equa tariffazione del servizio idrico

MOZIONE dei sottoscritti consiglieri in merito ad una più equa tariffazione del servizio idrico

21 Novembre 2016 Off di admin

Siena, 17/11/2016

Al Sindaco del Comune di Siena

Al Presidente del Consiglio Comunale

loro sedi

MOZIONE dei sottoscritti consiglieri in merito ad una più equa tariffazione del servizio idrico

PREMESSO CHE

  • con Legge Regionale 28/12/2011 n° 69 è stata istituita l’Autorità Idrica Toscana (AIT) quale ente rappresentativo di tutti i Comuni appartenenti all’ambito territoriale ottimale comprendente l’intera circoscrizione territoriale regionale;
  • il territorio regionale è stato suddiviso in sei Conferenze Territoriali, ciascuna delle quali comprendente i Comuni già appartenenti alle ex AATO di cui alla Legge Regionale  n°81/1995;
  • ciascuna Conferenza Territoriale è composta dai Sindaci, o loro delegati, dei Comuni ricadenti nell’ambito territoriale di riferimento;
  • che questo Comune fa parte della Conferenza Territoriale n° 6 “Ombrone” e che il gestore, per il Comune di Siena, è la società mista pubblico-privato Acquedotto del Fiora Spa, di cui l’Amministrazione senese detiene la quota del 5,64%;

PRESO ATTO CHE

  • per la classe di utenza “Domestica residente” anche in occasione dell’ultima modifica apportata lo scorso dicembre alla struttura dei corrispettivi, vigente dal 8/7/2015 nell’ambito territoriale gestito da Acquedotto del Fiora Spa, è stato mantenuto un sistema tariffario basato su fasce di prezzo e scaglioni di consumo annuo attribuiti “per utenza” indipendentemente dal numero di persone che risiedono nell’unità immobiliare servita;

CONSIDERATO CHE

  • i Sindaci o i loro delegati di ciascuna Conferenza Territoriale si riuniscono ai sensi dell’art.14, comma 1 della L. R., allo scopo di  “definire la tariffa del servizio idrico e relativi aggiornamenti per il territorio di competenza, da proporre all’Assemblea” e di “formulare proposte e indirizzi per il miglioramento dell’organizzazione del servizio”;
  • un sistema più equo di tariffazione deve tener conto anche del numero di occupanti dell’immobile servito da tale utenza, stabilendo le fasce di consumo pro-capite e non pro-utenza;

SI IMPEGNA LA GIUNTA ED IL SINDACO

di promuovere, nella prossima conferenza territoriale utile, ai sensi dell’art. 8 LRT 69/2011, una nuova determinazione della tariffa di base del servizio, identificando una tariffa parametrizzata secondo il numero di residenti effettivi serviti dall’utenza;

In fede,

Michele Pinassi (Siena 5 Stelle)
Mauro Aurigi (Siena 5 Stelle)
Ernesto Campanini (Sinistra per Siena)
Enrico Tucci (Cittadini di Siena)

[gview file=”http://www.siena5stelle.it/wp-content/uploads/2016/11/dlc_00152_16-05-2017.pdf”]